La Rassegna in Dettaglio 2016

Centro Iniziativa Culturale “EL CANFIN” presenta:

TEATRO AL MULINO

Rassegna di teatro amatoriale

 

Sabato 12 novembre, ore 21.15

Amici del Teatro di Pianiga - VE

“PAGAMENTO ALLA CONSEGNA”

di Michael Cooney – Regia di Gianni Rossi

 

Una frenetica commedia gremita di personaggi umoristici, goffi e stereotipati cimentati in una farsa indecifrabile ma evidentemente cristallina, che ironizza sul sistema sanitario e di previdenza sociale. In seguito alle diverse lettere inviate dalla previdenza sociale al vecchio inquilino del suo appartamento, Rupert Thompson, Eric, disoccupato da due anni, ha un’idea geniale: assumere l’identità di Rupert, ormai emigrato in Canada, per incassarne le indennità. Eric rimane intrappolato dalla burocrazia e non riesce a fermare il flusso di assegni e sussidi neanche in seguito alle esplicite richieste. I personaggi di questa commedia, primi fra tutti Norman, si trovano coinvolti in una serie di avvenimenti ingarbugliati, dando adito a fraintendimenti colossali che invece potrebbero essere districati con semplicità. Ma bugia dopo bugia, la vita di personaggi comuni diventa sempre più caotica e complessa dando vita ad avvenimenti paradossali, ironici e purtroppo anche tristi. Sono i paradossi della nostra società industrializzata dominata dal capitalismo: il denaro viene sprecato per accontentare fantomatici invalidi o disoccupati che diventano simbolo di come i garbugli a livello sistemico siano incontenibili e occultati dalle pratiche burocratiche. I reali bisogni dell’umanità non vengono tenuti in seria considerazione e ovviati, anche se la soluzione potrebbe essere semplice e repentina.

 

 

Sabato 19 novembre, ore 21.15 

Proposta Teatro Collettivo di Arqua’ Polesine - RO 

“EL BARBAJOZO” 

di Ganni Sparapan - Regia di Giorgio Libanore

 

Cos’è “El Barbajozo”? Un indovinello? Un personaggio? Un formaggio? Un’idea? Un sogno?...Forse tutto questo. Ma nemmeno importa saperlo. Ambientata in una provincia veneta degli anni 80/90 la commedia racconta di una famiglia qualsiasi , resa grottesca dal continuo rispecchiarsi in modelli televisivi. Personaggi diventati maschere di una commedia dell’arte che ancora trova alimento in caratteri alla  Peppone e Don Camillo. La storia, sempre la stessa: il ferroviere Palmiro Moletta ha tre figli e la figlia maggiore rimasta incinta del fidanzato. Le due famiglie si ritrovano per risolvere i problemi che ne derivano , dato che i futuri sposi sono entrambi disoccupati. Tutti i guai verranno risolti dall’arrivo della nonna della ragazza, che metterà tutto a posto, purché anche lei possa coronare il proprio sogno d’amore. La trama è un pretesto per presentare una continua girandola di tipi e personaggi tra il comico e l’assurdo.

 

 

 Sabato 26 novembre, ore 21.15 

TrentAmici dellArte di Villatora – PD

“I LADRI & I CADAVERI”

NON TUTTI I LADRI VENGONO PER NUOCERE

&

I CADAVERI SI SPEDISCONO E LE DONNE SI SPOGLIANO

Dario Fo - Regia di Gianni Rossi

 

Spettacolo ironico, bizzarro, caratterizzato da un umorismo … surreale. Due farse che si avvalgono del classico gioco dell’equivoco, scambi di persona, assurde situazioni, esilaranti avvenimenti, squilibrate coincidenze, imprevedibili equivoci, attraverso un ritmo serrato di battute, di singolari doppi sensi e gag clownesche. Due storie “apparentemente” senza nulla in comune, se non una stravagante e paradossale rappresentazione della realtà, per mettere in ridicolo i difetti della cosiddetta “gente per bene”…

TRAMA NON TUTTI I LADRI VENGONO PER NUOCERE: è una commedia degli equivoci, che rifà il verso agli intrecci del teatro francese di fine secolo, rivista come una pochade a chiave raddoppiata, con tutti gli elementi del Vaudeville: la sequenza delle scene, i ritmi, i malintesi, … una struttura a piramide rovesciata, come lui stesso la definisce. Tutto nasce da una serie di eventi fortuiti quanto singolari. Angelo Tornati, un professionista serio del furto, durante lo svolgimento delle sue “regolari mansioni” si trova ingarbugliato nelle complicate faccende dei padroni di casa che tornano a casa senza preavviso e con amanti che sbucano da tutte le parti. Inoltre deve fare i conti con una moglie gelosa che ne controlla gli spostamenti telefonandogli sul luogo di "lavoro". È l'inizio di una serie di esilaranti situazioni che complicheranno la nottata al povero ladro, coinvolto suo malgrado in “affari” di cui avrebbe volentieri fatto a meno... E tutto per colpa di Dario Fo.

I CADAVERI SI SPEDISCONO E LE DONNE SI SPOGLIANO: è un vaudeville "contaminato" dalla farsa gialla, strampalata, con ininterrotte trovate comiche ed una trama intrigante, dall’intreccio interattivo fra i vari personaggi; una sorta di opera buffa senza musica. Siamo in Italia nel 1958 e un detective travestito da donna indaga su una serie di cadaveri che vanno e vengono da una nota sartoria teatrale. Scoprirà una intraprendente società per il «divorzio a secco», che tramite un ingegnoso sistema omicida ....

 

 

Domenica 27  novembre, ore 17.00 - FUORI RASSEGNA

Compagnia Del Sior Intento di Pontecchio Polesine - RO

“BEATA GIOVENTU”

di Maurizio Nicastro - Regia di Giorgio Brandolese

 

Il concetto alla base della commedia è che l’amore è il motore del mondo a qualsiasi età. Siamo intorno agli anni ‘50-‘60 in una casa di riposo per anziani nella quale, grazie a Cupido che continua a scagliare le sue frecce e al destino che tesse la trama, succederanno una serie di avvenimenti curiosi e inquietanti, comici e inaspettati che coinvolgeranno attori e spettatori con battute e situazioni che regalano due ore di spettacolo divertente.

 

 

  Presso il Centro Civico “il Mulino”

Vicolo Einaudi - Baricetta

 

INFO:  340 1045590